Ambiente

Bookmark and Share

Il territorio del Brunei, situato nel cuore dell’isola del Borneo, è un magnifico esempio di bellezza naturale. Solo il 15% del paese è coltivato, per cui il Brunei deve importare l'80% del suo fabbisogno alimentare. Più del 70% del suo entroterra è invece coperto da una fitta foresta pluviale, che costituisce una ricchezza ambientale e faunistica senza eguali nei confronti della quale il governo ha preso importanti misure di preservazione. L'esteso patrimonio forestale è stato infatti danneggiato dai vasti incendi scoppiati in Borneo tra il 1997 ed il 1998, tanto che il governo del Brunei ha deciso di prevedere la pena di morte per il reato di incendio. Ha inoltre agito per conservare più di 32.000 ettari di riserve forestali e per creare 50.000 ettari di parchi nazionali, che risultano tra i più belli dell’Asia. Attualmente dunque, circa il 38,3% (2007) della superficie del Brunei è sottoposto a tutela ambientale. Il governo ha inoltre sottoscritto la Convenzione sul Diritto del mare e diversi accordi internazionali per l’ambiente in materia di specie a rischio d’estinzione, inquinamento marino e protezione dell’ozonosfera. La fauna locale comprende scimmie (tra cui la rara nasica), numerose specie di volatili, inclusi veloci rapaci, e rettili. Parte delle specie che popolano questo Stato sono tuttavia a rischio di estinzione. Gli amanti della natura trovano nel Brunei diverse opzioni di ecoturismo, che spaziano dalle foreste vergini alle barriere coralline, dalle isole ricoperte di mangrovie alle spiagge bianche… A livello di zone costiere, meritano una menzione le spiagge Muara, Meragang, Serasa, Pantai Seri Kenangan (letteralmente “spiaggia indimenticabile”) e Lumut. Il Parco Nazionale Ulu Temburong si trova nel Distretto Temburong, che è separato dalle altre province del Brunei da una striscia di territorio malese. Questo Parco, parte della Riserva Forestale Batu Apoi, fu istituito nel 1991 e copre 48.859 ettari di terra ricca di specie faunistiche e di corsi d'acqua puri e cristallini.  Il Parco è accessibile solamente via fiume, in barca, in quanto non è attraversato da strade. Dal centro informazioni partono una serie di camminamenti di legno che conducono all’interno della circostante foresta, per un’estensione totale di 7 chilometri . Da non tralasciare poi le tettoie sopra la volta degli alberi (Canopy Walkway), costituite da una struttura in acciaio che s’innalza ad una cinquantina di metri, per innalzarsi fino al livello degli alberi più alti..